La Cloaca Maxima tra la Subura e il Foro Romano. Le nuove indagini

Friday 24th February 2012  18.00

 

Elisabetta Bianchi  (Sovraintendenza Capitolina),  Luca Antognoli (Associazione Roma Sotterranea

 

Gli autori di questo contributo E. Bianchi, archeologa della Sovraintendenza Capitolina e L. Antognoli, speleologo dell’Associazione Roma Sotterranea, in collaborazione con altri studiosi e con il contributo di Roma Metropolitane – a partire dal 2006 – hanno eseguito numerose indagini e ispezioni all’interno della Cloaca Maxima per realizzare una nuova e completa analisi di tutte le strutture. L’obiettivo era quello di fornire un panorama aggiornato sulla conoscenza della principale infrastruttura di Roma, al termine di un ventennio di scavi nell’area dei Fori Imperiali ma anche dei nuovi rilievi realizzati durante esplorazioni di parti finora non note della Cloaca Massima, possibili grazie alle tecniche di speleologia archeologica. Tali indagini hanno permesso di chiarire finalmente le fasi costruttive del monumento, dalla prima costruzione in età regia alla sua trasformazione attraverso i secoli in una rete fognaria monumentale ed estremamente ramificata in grado di drenare le acque di smaltimento dell’intera città.

 

Presentation in Italian